Monthly Archives: agosto 2012

Voglia di sesso?

Arriva in nostro soccorso la natura per far ripartire il desiderio in caduta libera e migliorare la sessualità. Ecco quattro rimedi (più due) per una notte bollente

Di questi tempi il meglio che possa capitare è una notte di sesso bollente. E non è mica poco, direte voi! Indaffarate da sempre con lavoro, bambini, mariti e palestra, a volte, l’ultima cosa a cui si ha tempo per pensare è proprio quello. Così, tra i tanti impegni della vita il calo del desiderio riguarda oltre il 63% delle persone : il calo del desiderio può dipendere da tantissimi fattori, fisici ma soprattutto psicologici come lo stress, la stanchezza mentale, o le tensioni. Nella coppia capita che magari si passino dei periodi no ma il più delle volte si fatica ad ammetterlo.  Oggi, arriva in nostro aiuto (e anche in soccorso di mariti e compagni) la natura: granuli, erbe, funghi e oli essenziali offrono un validissimo aiuto.

L’alimentazione in tutto ciò gioca un ruolo fondamentale sulla sfera sessuale. In generale è essenziale privilegiare alimenti sani che insieme a una costante attività fisica innalzano il livello energetico e la libido. E poi via libera a frutta e verdura fresche, cereali integrali e legumi e semaforo rosso invece per tutti i cibi grassi. Si può puntare su cibi noti per avere un alto potere afrodisiaco e cioè tutti quelli dotati di un sapore piccante che stimolano il desiderio, come peperoni e peperoncino piccante, rucola oppure il cioccolato o ancora i crostacei. E poi tutte le spezie sono ottime perché aumentano l’afflusso di sangue ai genitali e promuovono l’eccitazione.

Sesso “aromatico”

Ecco i quattro aiuti che ci arrivano dalla “medicina dolce” e dalla natura come ad esempio dall’omeopatia, dalla micoterapia, dalla fitoterapia e dall’aromaterapia.

Partiamo proprio da questo ultimo rimedio che si basa sull’impiego di oli essenziali naturali, sostanze di origine vegetale che si trovano nelle piante e che possono essere inalati, applicati localmente, garantendo numerosi benefici. Per aumentare energia e tono menta e lavanda sono perfetti, mentre il profumo di pino aiuta a ritrovare il proprio ritmo vitale e a riacquistare l’equilibrio sessuale. L’arancio dolce rilassa e scioglie blocchi emotivi e fisici mentre il geranio riequilibra e stimola la produzione di ormoni.

Per risvegliare la passione sopita bastano quattro o cinque gocce di questi oli in un diffusore per ambiente oppure si possono versare su un fazzoletto di lino o cotone e respirare più volte al giorno, o ancora metterle nella vasca da bagno  e immergersi per qualche minuto.

A letto con la fitoterapia

Si preferisce un sistema come la fitoterapia e l’utilizzo di medicinali vegetali? Per aumentare il desiderio sessuale sono indicate le erbe adattogene e cioè ginseng, guaranà, cola, maca, puama e camelia sinensis. Ma ci sono anche erbe ricostituenti che innalzano la vitalità sessuale e la libido come il fieno greco o l’avena sativa. Agnocasto e damiana sono consigliate alle donne che soffrono di irregolarità del ciclo mestruale e scarso desiderio sessuale. Per gli uomini meglio invece l’ashwaganda che migliora la vita degli spermatozoi.

In questo caso i rimedi da prendere in considerazione sono le gocce di tintura madre, le compresse oppure delle semplici ma efficaci tisane da bere un paio di volte al giorno.

Il rimedio omeopatico

L’omeopatia è una medicina naturale che cura diversi disturbi utilizzando rimedi tratti dal mondo vegetale, animale o minerale. E se per tutti è indicato l’Acidum Phosphoricum che combatte l’“esaurimento” psicofisico e aumenta l’energia sessuale, per il calo del desiderio femminile il rimedio è il sepia, mentre per quello maschile è il lycopodium.

Un aiuto dai funghi

Un ultimo rimedio riguarda la micoterapia che altro non è che la scienza che studia e utilizza  le proprietà biologiche dei funghi per migliorare la salute dell’uomo. Perstimolare il desiderio e migliorare la vita sessuale sono quattro i funghi che solitamente si utilizzano: shitake, maitake, ganoderma e cordyceps.  È un rimedio molto efficace ma richiede tempi più lunghi delle altre terapie, dai 4 ai 6 mesi.

Se avete fretta di passare una notte hot in compagnia del vostro partner, meglio forse puntare su altre strategie. E sullo yoga.

Più piacere con lo yoga

Sono molte le posizioni dello yoga che stimolano i surreni e le ghiandole dell’energia sessuale, ma due in modo particolare contribuiscono al benessere psicofisico e sono i cinque riti tibetani e e la respirazione della tigre. Che detto così, sembra essere una delle procedure più complicate in assoluto, ma in realtà basta inginocchiarsi e posizionare le mani a terra in posizione perpendicolare rispetto alle spalle: le ginocchia sono in linea con le mani e i gomiti tesi. Si inspira portando la pancia verso il basso e inarcando la schiena. Il mento è sollevato e lo sguardo è rivolto in avanti. E si espira portando la pancia e la schiena verso l’alto quasi a formare una gobba.

Insomma sono davvero molti i modi per stimolare e riaccendere il desiderio. Basta solo incominciare. O riprendere l’“allenamento” da dove era stato interrotto.

Voi come riconquistate ogni giorno il vostro partner? Avete mai provato qualcuno di questi metodi? O magari ne avete di migliori: suggeriteceli!