Monthly Archives: settembre 2016

Quando fare la prima visita al neonato e cosa chiedere al pediatra

La prima visita al neonato mette sempre un po’ di agitazione. Le mamme ci tengono a sapere se il piccolo sta crescendo bene, se le cure sono corrette e se ci sono delle indicazioni precise da apprendere e fare proprie. Dopo due settimane dalla nascita, è opportuno fare il primo incontro con il pediatra. È un controllo di routine e non deve essere assolutamente fonte di preoccupazione, anzi.

Il medico di solito misura (lunghezza e circonferenza del cranio) e pesa il piccolo. Questa visita è più un’occasione per la mamma per chiedere tutto quello che desidera. Se avete dei dubbi, anche quelli più sciocchi è il momento opportuno per ammetterli con serenità. L’incontro prevede sempre un colloquio, durante cui i genitori parleranno del piccolo (dorme, mangia, respira male).

Per verificare che il latte della mamma sia realmente nutriente il primo indicatore è il peso. Il bimbo dovrebbe aumentare circa 30 grammi al giorno. Per quanto riguarda la lunghezza, considerate circa 5 cm in tre mesi. Il dottore controllerà sicuramente anche lo stato delle fontanelle, il battito cardiaco e la respirazione, ma anche attraverso la palpazione dell’addome, lo sviluppo degli organi interni.

Le mamme possono anche parlare dell’allattamento al seno. Magari avete notato che il bimbo non si attacca bene o non avete capito se riesce realmente a mangiare. Un’altra cosa da chiedere è il tema igiene: il cambio del pannolino, le irritazioni al sederino, gli sfoghi cutanei, la caduta del cordone e il primo bagnetto.