Cos’è l’Acido Folico e quando si deve prendere?

L’acido folico è una vitamina del gruppo B, fondamentale per il nostro organismo, perchè previene l’anemia megaloblastica (globuli rossi più grandi rispetto al normale) e interviene nel processo di costruzione e ricostruzione cellulare.

L’acido folico non viene prodotto dal corpo, ma viene assunto attraverso una corretta alimentazione, soprattutto attraverso l’assunzione di frutta e verdura. In particolare, questo tipo di vitamina è presente in: insalata, spinaci, asparagi, broccoli, barbabietole, cavoli, agrumi, meloni, banana, frutta secca, lievito di birra e legumi.

In gravidanza il fabbisogno di acido folico aumenta, e per questo motivo spesso i ginecologi consigliano di assumere degli integratori alimentari in pastiglie, a partire dai 3 mesi prima del concepimento (se possibile), fino ai 3 mesi dopo (o anche fino alla fine della gravidanza).

In gravidanza l’acido folico è importante perchè previene alcuni tipi di malformazione del sistema nervoso centrale del feto, come la spina bifida.
Andrebbe quindi assunto ogni giorno un integratore alimentare che lo contenga, integrando la propria alimentazione con i cibi che ne sono ricchi.

Informatevi presso il vostro ginecologo sulla possibilità di assumere acido folico in gravidanza, per quanto tempo e in che modo. E ricordate che esiste un farmaco generico, meno costoso, che può essere prescritto al posto di quello ‘di marca’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *